Recupero pavimento cotto antico

Avete un pavimento in cotto antico e non avete idea di come fare per pulirlo o restaurarlo? Perfetto allora avete trovato la pagina giusta per ottenere informazioni utili sul servizio, Recupero pavimento cotto antico!

Recupero pavimento cotto Antico, da dove si comincia?

A seconda dello scenario che vi si presenta potreste trovarvi con un pavimento che nella migliore delle ipotesi ha subito un ammaloramento dovuto all’usura e alle macchie di vario genere, comprese quelle dell’umidità! Nel peggiore dei casi qualche mattonella si è rotta o scheggiata! Le due opzioni portano a due differenti metodologie di ripristino.

Mattonelle di cotto rotte

Recupero pavimento cotto antico

Cadute accidentali di oggetti pesanti, ferro da stiro ad esempio, possono danneggiare una o più mattonelle. In questi casi prima di eseguire qualsiasi tipo di trattamenti è bene ripristinare i cocci rotti, per ottenere un risultato omogeneo dalla ristrutturazione.

Se il pavimento è nato con voi dovreste conservare da qualche parte le mattonelle acquistate in eccesso e dedicate a questo tipo di lavori. Se così non fosse, l’unica cosa da fare è affidarsi all’esperienza di un professionista che mitigherà il più possibile la differenza di colore.

In sostanza in questa fase si sostituiscono le mattonelle danneggiate, facendo attenzione di non rovinare quelle adiacenti e di non incidere il pavimento più dell’altezza della mattonella.

Rimozione

Si possono usare delle smerigliatrice accompagnate da una riga d’acciaio per non rovinare quelle attigue oppure il martello e scalpello. Una volta rimosse le mattonelle in cotto, si pulisce bene il sottofondo e si prepara il collante o la malta cementizia che verrà applicata al sottofondo.

A questo punto si applicherà la nuova mattonella, comprimendola con le mani e, se necessario, con una martello in gomma. Eventuali slivellamenti potranno essere appianati con l’uso della levigatrice. Una volta terminata questa fase, si attende l’asciugatura della colla, che solitamente avviene in 2/3 giorni.

Chiamaci per richiede un preventivo 335 5392304

 

Mattonelle lineari senza rotture

Nel caso di pavimenti senza mattonelle rotte e in caso di pavimenti ripristinati, si può procedere al trattamento. Queste operazioni sono realizzate con macchinari specifici con i quali si realizza una accurata deceratura, un lavaggio a base acida e relativo risciacquo e una finitura.

Novalux esegue con una moderna attrezzatura il trattamento di pulizia e lavaggio del cotto sia su pavimentazioni nuove, per l’eliminazione di sporco di prima posa e residui di cantiere, sia su pavimentazioni già esistenti che abbiano bisogno di essere riportate al loro splendore originale.

Novalux da anni attenta anche alla salvaguardia dell’ambiente, opera con detergenti e cere a base d’acqua, salvaguardando anche la salute di operatori e cliente.

L’importanza della pulizia iniziale!

L’intervento descritto serve a preservare e migliorare le caratteristiche del cotto.

  • Pulizia. Durante questa fase si procede a eliminare:
    • Lo sporco generico, utilizzando una scopa o meglio un aspirapolvere.
    • Vecchi trattamenti a cera, olio, vernici.
    •  Le efflorescenze, macchie di umidità.
    • Eventuali depositi biologici (muffe, alghe, licheni, guano, etc.)
    • Incrostazioni come cemento, calce, colla, etc.

Consigli pratici per la pulizia fai da te

  1. Per la pulizia è bene usare degli spazzoloni e più stracci, meglio ancora (specie se la superficie è estesa) una monospazzola ed un aspira liquidi. Si consigliano prodotti disincrostanti acidi. Attenzione prima di procedere con i prodotti la superficie va bagnata abbondantemente e in modo uniforme con la sola acqua.
  2. Una volta bagnato in modo uniforme la superficie, andrà distribuito il mix di detergente e acqua su tutta la pavimentazione. Le quantità di detergente e acqua andranno combinate in funzione dello sporco da ripulire.
  3. Al termine del passaggio della soluzione bisogna attendere qualche minuto e successivamente intervenire con la monospazzola, munita del disco opportuno, o con lo spazzolone.
  4. Adesso siamo pronti per eliminare i residui con l’aspiraliquidi o con lo straccio. Una volta eliminato il tutto si procede a risciacquare la pavimentazione con abbondante acqua.
  • Finitura, dopo la fase di pulizia il pavimento è pronto, previa completa asciugatura, per il trattamento idoneo al tipo di cotto. È possibile ottenere diversi effetti come vedremo in seguito ma il consiglio è quello di procedere, con tutti, eseguendo un trattamento idro repellente. Questo penetra il cotto in profondità impedendo all’umidità di risalire in superficie, in seguito si potrà applicare una finitura con proprietà anti macchia. 

La finitura del cotto può essere fatta con prodotti specifici che creano effetti:

    • Bagnato.
    • Cerato lucido.
    • Cristallizzato.

La modalità di applicazione della finitura di cera o olio è la stessa della pulizia, quindi mediante straccio o monospazzola. Il Cotto può essere trattato a cera o con finitura lucida come dicevamo ma le finiture lucide hanno la particolarità di segnarsi con i tacchi e con il normale calpestio, e se sono a base cera devono essere riapplicate.

Se preferite affidare questo compito ad un’azienda esperta del settore, Novalux è disponibile a valutare i pavimenti rilasciando un preventivo senza impegno. Adesso qualche informazione in più l’avete sull’argomento recupero pavimento cotto antico! Novalux dal 1982 tratta pavimenti in cotto, realizzando interventi mirati a un costo ragionevole.

Chiamateci per un preventivo, è gratuito e potrete valutarlo con attenzione e senza alcuna pressione. Novalux vi aspetta! 335 5392304

Chiama Ora
Whatsapp
Email